X
GO

SUAP anche per le autorizzazioni di Strutture Veterinarie e Attività di Commercio degli Animali da compagnia

  • 6 marzo 2014
  • Autore: Redazione VeSA
  • Visualizzazioni: 2033
  • 0 Commenti


E’ in vigore la Delibera della Giunta Regionale n.1697 sancita nella seduta del 16/12/2013 ai fini di rendere applicabile nel territorio marchigiano il DPR. 7 settembre 2010, n.160 Regolamento per la semplificazione e il riordino della disciplina sullo sportello unico per le attività produttive”.

Come noto il DPR n. 160 ha introdotto una nuova modalità di gestione di svariati procedimenti che abbiano ad oggetto l’esercizio di attività produttive e di prestazione di servizi.

In particolare con  la DGR n.1697 si stabilisce che lo Sportello Unico per le Attività Produttive, a livello Comunale- SUAP - sia l’unico soggetto pubblico di riferimento territoriale deputato a ricevere la Segnalazione Certificata di Inizio Attività (S.C.I.A.).

Il SUAP provvederà a trasmettere in via telematica la segnalazione al Servizio Veterinario di riferimento, dell’Area Vasta A.S.U.R. Marche, nonché al Servizio comunale competente, se diverso dallo Sportello unico per le attività produttive.

La Regione Marche con la L.R. n.7/11 ha dato “Attuazione della Direttiva 2006/123/CE sui servizi nel mercato interno” ove ai sensi dell’art.1 la Giunta Regionale ha approvato le modalità di funzionamento del Tavolo permanente del Sistema regionale dei SUAP.

Dalle sedute di tale Tavolo hanno preso avvio l'analisi delle criticità di alcuni procedimenti sanitari già in vigore, in particolare in ambito veterinario:

  • notifica igienico-sanitaria, ai fini della registrazione, ai sensi del Reg. CE n.852/04;
     
  • autorizzazione all’esercizio dell’attività di commercio, allevamento, addestramento e custodia a fini commerciali di animali da compagnia;
     
  • autorizzazione per l’erogazione delle prestazioni veterinarie in riferimento ai requisiti strutturali, tecnologici ed organizzativi minimi richiesti per la fornitura delle prestazioni da parte di strutture pubbliche e private.

In merito a ciò la Determina n.1697 apporta sostanziali modifiche al D.D. della P. F. Veterinaria  e Sicurezza Alimentare n.13 del 27/01/2010, alla DGR. n.1172/2005 , come modificata dalla DGR. n.1482/10 ed alla DGR. n.1671/2004.

Tali variazioni si concretizzano soprattutto nell' attualizzazione dell’iter procedurale di presentazione delle domande, che dovranno essere inviate esclusivamente utilizzando la via telematica,  e nella conseguente  modifica dei moduli di richiesta autorizzativa da presentare allo Sportello Unico per le Attività Produttive -SUAP del Comune territorialmente competente

Leggi la DGR n. 1697 del 16 dicembre 2013

 

MODULISTICA:

Modulo SCIA per Ospedali Laboratori Veterinari

Modulo SCIA Strutture Veterinarie

 

 Autore: Dr. G. Iacchia 

Data pubblicazione:  5  marzo 2014
 

Stampa
Categorie: Igiene urbana
Tag:
Valutazioni:
4.0

Redazione VeSARedazione VeSA

Altri articoli di Redazione VeSA

Contatta l'autore

Contatta l'autore

x