X
GO

BTSF: tecniche di investigazione generale e di controllo

“Nuove tecniche investigative finalizzate ad identificare potenziali frodi lungo la catena alimentare e nella vendita on-line di alimenti – fase II – tecniche di investigazione generale e di controllo”

  • 6 dicembre 2022
  • Autore: Redazione VeSA
  • Visualizzazioni: 87
  • 0 Commenti

Si è svolta a Siviglia (Spagna), dal 7 al 10 novembre 2022, la sesta edizione del corso BTSF “tecniche di investigazione generale e di controllo”, nell’ambito del progetto formativo “Nuove tecniche investigative finalizzate ad identificare potenziali frodi lungo la catena alimentare e nella vendita on-line di alimenti – fase II”.

“Better Training for Safer Food” (BTSF) è un’iniziativa della Commissione Europea, destinata a garantire un’adeguata formazione al personale coinvolto nei controlli ufficiali all’interno dei vari Stati Membri.

Il corso in questione si è articolato in quattro giornate, in cui sono state alternate lezioni frontali, presentazioni di casi pratici e l’esecuzione di lavori di gruppo in cui veniva richiesto ai partecipanti di discutere e di risolvere specifiche problematiche per poi presentare i risultati in sessione plenaria, confrontandosi con i colleghi e con i tutors. Questo approccio molto pratico contraddistingue tutti gli eventi BTSF ed aiuta ad acquisire meglio le nozioni al fine di metterle in atto durante la propria attività lavorativa.

Per combattere efficacemente le frodi nel settore agroalimentare è fondamentale un approccio multidisciplinare,  per cui i partecipanti avevano background molto eterogenei: vi erano Veterinari e Ispettori delle Autorità Competenti, dei PCF (Posti di Controllo Frontalieri), esperti di finanza, ingegneri, ecc., inoltre vi era anche un tutor italiano, appartenente ai Carabinieri NAS.

L’obiettivo del programma era dunque quello di migliorare le conoscenze e le competenze del personale di controllo nel corso delle indagini tecniche utilizzate per identificare le frodi agro-alimentari e di diffondere le migliori pratiche di controllo ufficiale sul commercio on-line di prodotti alimentari.

Per gli operatori dei Dipartimenti di Prevenzione ASUR questi momenti formativi sono fondamentali per poter migliorare le proprie capacità investigative, applicando alcuni suggerimenti che sono stati presentati al corso da vari Enti come i Carabinieri NAS o le Flying Squad danesi. Inoltre è stato molto utile anche il confronto con i colleghi durante i gruppi di lavoro, in cui è stato possibile apprendere come viene gestito il controllo ufficiale dell’e-commerce ad esempio in Svezia o in altri Paesi dell’UE: sono emersi molti spunti interessanti per implementare nuove metodologie di controllo di questa tipologia di attività che si sta espandendo in maniera esponenziale anche nel settore alimentare.

Per ulteriori approfondimenti sono a disposizione tutte le presentazioni utilizzate durante il corso.

PRESENTAZIONI (visibili dopo autenticazione con username e password)

Stampa
Categorie: Eventi svolti
Tag:
Valutazioni:
Nessuna valutazione

Redazione VeSARedazione VeSA

Altri articoli di Redazione VeSA

Contatta l'autore

Contatta l'autore

x