X
GO

Farine di pesce : possibile l’utilizzo per i giovani ruminanti

  • 6 ottobre 2008
  • Autore: Redazione VeSA
  • Visualizzazioni: 1733
  • 0 Commenti

Nel n. 260 della Gazzetta ufficiale dell’Unione europea del 30 settembre 2008 è stato pubblicato il Regolamento (Ce) n. 956/2008 della Commissione del 29 settembre 2008 che modifica l'allegato IV del regolamento (CE) n. 999/2001 del Parlamento europeo e del Consiglio recante disposizioni per la prevenzione, il controllo e l'eradicazione di alcune encefalopatie spongiformi trasmissibili.

A seguito del parere dell’Autorità europea per la sicurezza alimentare del 24 gennaio 2007, nel quale si sostiene che il rischio di trasmissione delle Encefalopatie Spongiformi Trasmissibili(TSE) nei pesci è remoto, è stato emanato il Regolamento 956/2008 attraverso il quale viene concessa la possibilità di utilizzo delle farine di pesce esclusivamente per la produzione di sostituti del latte distribuiti in forma secca e somministrati dopo diluizione in una determinata quantità di liquido come complemento o in sostituzione del latte materno post-colostrale nell’alimentazione dei giovani ruminanti prima dello svezzamento. 

La produzione dei sostituti del latte contenenti farine di pesce dovrà avvenire in stabilimenti autorizzati dall’autorità competente e le aziende zootecniche dovranno notificare preventivamente all’autorità competente l’utilizzo di tali mangimi.

 
 
 
 
Ultimo aggiornamento 3 ottobre 2008
Stampa
Tag:
Valutazioni:
Nessuna valutazione

Redazione VeSARedazione VeSA

Altri articoli di Redazione VeSA

Contatta l'autore

Contatta l'autore

x