X
GO

Serie di audit del FVO sulla resistenza antimicrobica negli Stati membri

  • 28 ottobre 2015
  • Autore: Redazione VeSA
  • Visualizzazioni: 1635
  • 0 Commenti

 


L'FVO (il food and veterinary office della Commissione Europea) ha dato il via, nel mese di settembre, ad una serie di audit per verificare l'applicazione della normativa in materia di monitoraggio della resistenza antimicrobica in alcune specie animali.

I lavori preparatori alla serie di audit previsti sono stati condotti  in stretta collaborazione tra  le unità competenti della Direzione generale per la Salute e la sicurezza alimentare, l' EURL (laboratorio di riferimento dell'UE) e l' EFSA (Agenzia europea per la sicurezza alimentare).

La fase preliminare prevede la realizzazione di due audit pilota, uno in Danimarca – terminato uesta settimana - e l'altro in Germania (prima della fine dell'anno). Sulla base dell'esperienza acquisita durante questi controlli e sulla base dell esito, sei controlli aggiuntivi saranno effettuati dal FVO negli Stati membri nel 2016.

L'obiettivo principale  è quello di valutare se i sistemi di monitoraggio e di reporting ufficiali in atto negli Stati membri garantiscono che i requisiti previsti dalla decisione 2013/652/UE siano soddisfatti. Questa serie di audit sarà anche l'occasione per raccogliere informazioni sulle migliori pratiche e di individuare nuove iniziative per migliorare la conoscenza e la comprensione della resistenza antimicrobica.

La nuova normativa prevede sistemi di monitoraggio armonizzati nell'Unione europea, promuove la comparabilità tra gli Stati membri e tra il settore umano e veterinario e dovrebbe facilitare il monitoraggio della multi-resistenza ai farmaci in Europa. Dati affidabili e comparabili sono essenziali per valutare le cause della resistenza antimicrobica, per condurre un processo di valutazione dei rischi e per valutare l'impatto delle misure di mitigazione in essere.

Gli audit si concentreranno sulla pianificazione e sull'attuazione dei programmi di monitoraggio della resistenza antimicrobica attuati dagli Stati membro a partire dal 1° gennaio 2014. Le principali aree da coprire e i relativi criteri di audit sono i seguenti: organizzazione delle autorità competenti, piani di  campionamento, prestazioni dei laboratori coinvolti nel monitoraggio  della resistenza antimicrobica, procedure in atto per la valutazione e la segnalazione della  della resistenza antimicrobica.

Nel corso di queste verifiche, esperti nazionali dei laboratori degli Stati membri con competenze specifiche in questo settore si uniranno agli auditor del FVO per la valutazione delle prestazioni del laboratorio.

L'audit in Danimarca si è svolta in un clima molto costruttivo e collaborativo e un rapporto sarà pubblicato a breve. La serie di audit sarà seguito da una relazione generale che sarà pubblicata e presentata agli Stati membri.


Fonte: FVO audit series on Antimicrobial Resistance (AMR) in Member States

Autore: Dr. Alessandro Baiguini

Data pubblicazione: 6 ottobre 2015
 

Stampa
Tag:
Valutazioni:
Nessuna valutazione

Redazione VeSARedazione VeSA

Altri articoli di Redazione VeSA

Contatta l'autore

Contatta l'autore

x