X
GO

Farmaci essenziali: l' OMS aggiorna l’elenco

  • 17 luglio 2017
  • Autore: Redazione VeSA
  • Visualizzazioni: 5634
  • 0 Commenti
Farmaci essenziali: l' OMS aggiorna l’elenco

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha aggiornato la “Lista dei farmaci essenziali” (EML) con nuovi consigli per l’uso degli antibiotici e aggiunge 30 medicinali per gli adulti e 25 per i bambini, più nuovi usi per 9 prodotti già in elenco, cosicché il totale dei farmaci ritenuti essenziali per affrontare le più importanti esigenze sanitarie è salito a 433.

La EML è stata pubblicata per la prima volta nel 1977, quando l’Assemblea Generale dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha adottato Health for all (Salute per tutti) come principio guida delle politiche sanitarie dell’OMS e dei singoli paesi.

Gli esperti dell'OMS hanno anche aggiunto 10 antibiotici all'elenco per gli adulti e 12 per i bambini.

Inizialmente, le nuove categorie saranno applicate solo agli antibiotici usati per trattare 21 infezioni, tra le più comuni. Se il metodo si rivelerà utile, verrà esteso anche al trattamento di altre infezioni.

Questo approccio dovrebbe migliorare i risultati dei trattamenti farmacologici, ridurre lo sviluppo dei fenomeni di resistenza batterica e preservare l’efficacia degli antibiotici di ultima linea per il trattamento delle infezioni da patogeni multiresistenti.

Tre nuove categorie di antibiotici

Per contribuire allo sviluppo di strumenti per la gestione degli antibiotici a livello locale, nazionale e globale e per ridurre la resistenza antimicrobica, sono state sviluppate tre diverse categorie: ACCESS (usa/accedi), WATCH (osserva) e RESERVE (metti da parte/tieni di scorta) e sono state date le specifiche raccomandazioni per l’uso degli antibiotici di ogni categoria.

Inizialmente, le nuove categorie saranno applicate solo agli antibiotici usati per trattare 21 infezioni, tra le più comuni. Se il metodo si rivelerà utile, verrà esteso anche al trattamento di altre infezioni.

Gruppo 1 - antibiotici di acceso

L’OMS raccomanda che gli antibiotici del gruppo ACCESS siano sempre disponibili come trattamenti di prima linea per una vasta gamma di infezioni comuni. Gli antibiotici di accesso sono elencati di seguito:

Beta - lattamici

Altri antibatterici

Amoxicillina

Cefotaxime*

Amikacina

Gentamicina

Amoxicillina+acido clavulonico

Ceftriaxone*

Azitromicina*

Metronidazole*

Ampicilina

Cloxacillina

Cloramfenicolo

Nitrofurantiona

Benzatina, Benzilpenicillina

Fenossimetilpenicillina

Ciprofloxacina*

Spectinomicina

Benzilpenicillina

Piperacillina+tazobactam*

Claritromicina*

Sulfametoxazolo+Trimetoprim

Cefalexina

Benzilpenicillina procaina

Clindamicina

Vancomicina orale*

Cefazolina

Meropenem*

Doxiciclina

Vancomicina parenterale*

Cefixime*

 

 

 

*queste molecole sono incluse nel gruppo watch solo per specifiche, limitate indicazioni

L’Oms classifica le seguenti classi di antibiotici come obiettivi chiave prioritari dei programmi di sorveglianza e di monitoraggio e lo sviluppo di linee guida e attività educative.

Gruppo 2 - antibiotici del gruppo di osservazione
Questo gruppo comprende classi antibiotiche che presentano un potenziale di resistenza superiore e sono quindi consigliate come prima o seconda scelta solo per una determinata e limitata indicazione.

Il gruppo WATCH include antibiotici che sono raccomandati come trattamenti di prima o seconda linea per un numero più ristretto di infezioni. Ad esempio, l’uso della ciprofloxacina, impiegata per trattare la cistite e le infezioni delle vie respiratorie superiori, dovrebbe essere ridotto drasticamente per evitare ulteriori sviluppi della resistenza.

Antibiotici di OSSERVAZIONE

Chinoloni e fluorochinoloni: es. ciprofloxacina, levofloxacina, moxifloxacina, norfloxacina

Cefalosporine di 3° generazione con o senza inibitore di betalattamasi: es. cifixime, ceftriaxone, cefotaxime, ceftazidime

Macrolidi: es. azitromicina, claritromicina, eritromicina

Glicopeptidi: es. teicoplanina, vancomicina

Penicillina antipseudomonas + inibitore di betalattamasi: es. piperacillina-tazobacatam

Carbapenemi: es.meropenem, imipenem+cilastatina

Penemi: es.faropenem

 

Gruppo 3 - antibiotici del gruppo di riserva
Il terzo gruppo RESERVE include antibiotici include antibiotici quali la colistina e alcune cefalosporine, che dovrebbero essere considerati opzioni di ultima linea da utilizzarsi solo nelle situazioni più gravi quando tutte le altre alternative sono fallite, come per le infezioni dovute a batteri multiresistenti, che mettono a rischio la vita.

 

Questi medicinali dovrebbero essere obiettivo fondamentale di programmi di sorveglianza nazionali e internazionali che prevedono il monitoraggio dell'utilizzo per preservarne l'efficacia.

Antibiotici di RISERVA

Aztreonam

Fosfomicina (IV)

Cefalosporine di 4° generazione: es. cefepime

Oxazolidinone: es. linezolid

Cefalosporine di 5° generazione: es. ceftarolina

Tigeciclina

Polimixina: es polimixina B, colistina

Diaptomicina

 

 

 Per approfondire

Leggi la notizia sul sito dell’Oms (en)

Oms: Elenco farmaci essenziali 2017 (en)

Oms: Elenco farmaci essenziali per bambini 2017 (en)

Oms: Piano di azione globale sulla resistenza agli antimicrobici (en)

 

Autore dott.ssa Alba Minnozzi

 

Stampa
Tag:
Valutazioni:
5.0

Redazione VeSARedazione VeSA

Altri articoli di Redazione VeSA

Contatta l'autore

Contatta l'autore

x