X
GO

Residui antiparassitari – Piano di controllo pluriennale

  • 28 aprile 2015
  • Autore: Redazione VeSA
  • Visualizzazioni: 1817
  • 0 Commenti

 

Il 15 aprile 2015 è stato pubblicato il regolamento di esecuzione (UE) della Commissione n. 2015/595 relativo al controllo dei residui di antiparassitari nei e sui prodotti alimentari di origine vegetale e animale.

Il regolamento è relativo ad un programma di controllo pluriennale per il triennio 2016-2018 volto a valutare l’esposizione dei consumatori ai residui di antiparassitari.

Il Regolamento CE n. 396/2005, che fissa i livelli massimi per i residui di antiparassitari nei e sui prodotti alimentari di origine vegetale e animale,  all’articolo 29 prevede la Commissione elabori un programma comunitario coordinato di controllo pluriennale dei residui di antiparassitari.

Nell'Unione i principali componenti della dieta sono costituiti da trenta/quaranta prodotti alimentari e nel triennio dovranno essere monitorati tali prodotti al fine di valutare l’esposizione dei consumatori ai residui di antiparassitari.

La Commissione ha valutato di effettuare 654 campioni da ripartire tra gli Stati Membri in funzione del numero degli abitanti, con un minimo di 12 campioni per nazione.
Nell’allegato I del regolamento n. 2015/595 sono elencati i campioni delle combinazioni di antiparassitari/prodotti che gli Stati Membri devono prelevare ed analizzare nel corso degli anni 2016, 2017 e 2018.

Nell'allegato II. è stabilito il numero di campioni di ciascun prodotto, compresi gli alimenti per lattanti e bambini e i prodotti dell'agricoltura biologica.
Per quanto riguarda il campionamento la procedura, compreso il numero di unità, è conforme a quanto disposto dalla direttiva 2002/63/CE ed il lotto da sottoporre a campionamento è scelto a caso.

Per gli alimenti destinati ai lattanti e ai bambini, i campioni sono valutati per i prodotti pronti per il consumo o ricostituiti in base alle istruzioni dei fabbricanti, tenendo conto degli LMR fissati nelle direttive 2006/125/CE e 2006/141/CE. Se tali alimenti possono essere consumati sia come sono venduti sia ricostituiti, i risultati sono comunicati relativamente al prodotto non ricostituito così come è messo in vendita.

Il Regolamento 2015/595 entra in vigore il 1 gennaio 2016 e il regolamento di esecuzione (UE) n. 400/2014 (relativo a un programma coordinato di controllo pluriennale dell'Unione per il 2015, il 2016 e il 2017) è abrogato (continuando, tuttavia, ad essere applicato ai campioni prelevati nel 2015.)

ALLEGATO I

PARTE A
Prodotti di origine vegetale da sottoporre a campionamento nel 2016, 2017 e 2018

PARTE B
Prodotti di origine animale da sottoporre a campionamento nel 2016, 2017 e 2018

PARTE C
Combinazioni di antiparassitario/prodotto da monitorare nei/sui prodotti di origine vegetale

PARTE D
Combinazioni di antiparassitario/prodotto da monitorare nei/sui prodotti di origine animale

ALLEGATO II

Numero di campioni che ciascuno Stato membro preleva per ciascun prodotto e analizza per individuare gli antiparassitari elencati nell'allegato I.
Italia 65 campioni

 

Autore: Dr. Alessandro Baiguini  

Data pubblicazione: 28 aprile 2015

Stampa
Tag:
Valutazioni:
Nessuna valutazione

Redazione VeSARedazione VeSA

Altri articoli di Redazione VeSA

Contatta l'autore

Contatta l'autore

x