X
GO

Regione Marche: emanato il Piano Residui 2014 (PNR2014)

  • 12 marzo 2014
  • Autore: Redazione VeSA
  • Visualizzazioni: 1133
  • 0 Commenti


Con nota DGSAN 0050298-P-12/12/2013 il Ministero della Salute – Direzione Generale per l’Igiene e la Sicurezza degli Alimenti e la Nutrizione, ha trasmesso il Piano Nazionale Residui (PNR) per il 2014.

Il PNR è un piano di sorveglianza sul processo di allevamento degli animali e di prima trasformazione dei prodotti di origine animale che ha lo scopo di evidenziare i casi di somministrazione illecita di sostanze vietate, di somministrazione abusiva di sostanze autorizzate e di verificare la conformità rispetto ai tenori massimi, previsti nelle norme nazionali e comunitarie,  dei residui di medicinali veterinari, antiparassitari e contaminanti ambientali.

La principale normativa nazionale di riferimento è il Decreto Legislativo 16 marzo 2006, n.158.

Nel piano vengono stabilite le categorie degli animali da sottoporre a campionamento, la categoria di residui o di sostanze da ricercare, la frequenza di campionamento e le procedure per il prelievo ufficiale e la gestione dei campioni.

Il PNR, che ha valenza annuale, è stato recepito dalla Regione Marche con DDPF n.15 del 12/02/2014  "Piano Regionale Residui 2014 per la ricerca dei residui negli animali e in alcuni prodotti di origine animale in applicazione del D. Lgs. 16 marzo 2006, n. 158 e del Piano Nazionale Residui 2014 ". (estratto)

Tale atto regionale contestualizza i contenuti del Piano Nazionale Residui alla realtà territoriale esistente nelle Marche e definisce la tipologia di sostanza da ricercare e il numero dei controlli che verranno  svolti dai Servizi Veterinari ASUR Marche nel 2014.
 

Nella programmazione territoriale  i Servizi Veterinari distribuiranno  i campionamenti uniformemente nell’arco dell’anno, sia perché alcune sostanze vengono somministrate soltanto in alcuni periodi, sia per evitare un sovraccarico di lavoro negli ultimi mesi. I controlli saranno eseguiti a sorpresa


Gli Assessorati regionali, che vigilano sulla corretta attuazione del piano e preparano annualmente una relazione per il Ministero della Salute in cui si evidenzino i risultati conseguiti nell’attuazione dei controlli ed eventuali proposte per migliorare l’efficacia e l’efficienza del PNR, trasmettono ogni anno all’ Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura (AGEA) i codici aziendali degli allevamenti in cui si sono riscontrati animali positivi. 

L’acquisizione delle informazioni necessarie è resa agevole dall’utilizzo della modulistica  contenuta nel DDPF n.15/2014 ( disponibile e scaricabile in formato word da qui) .

Nel 2014 sono state apportate alcune modifiche al Piano Nazionale, in termini di nuove ricerche, e aggiornamento delle ricerche preesistenti, anche sulla base delle precedenti non conformità,  rimandando per le linee generali agli articoli già pubblicati in precedenza e presenti tra gli articoli correlati al presente testo.



Per gli operatori ASUR Marche sono disponibili, dopo accesso con credenziali, i seguenti documenti:

Per disporre della modulistica da utilizzare nella Regione Marche per l'esecuzione dei controlli a libera fruizione e In formato word vai qui




Autore: Dott.ssa G. Pelagalli


data di pubblicazione: 12 marzo 2014
 
Stampa
Tag:
Valutazioni:
Nessuna valutazione

Redazione VeSARedazione VeSA

Altri articoli di Redazione VeSA

Contatta l'autore

Contatta l'autore

x