X
GO

FORMAZIONE E COMMOZIONE ALL’AST DI ASCOLI PICENO

  • 30 giugno 2023
  • Autore: Redazione VeSA
  • Visualizzazioni: 1114
  • 0 Commenti

Si è svolto il 16 giugno 2023 presso l’Auditorium del polo Culturale S. Agostino nel comune di Ascoli Piceno, l’evento formativo dal titolo “Gestione delle non conformità durante i controlli ufficiali effettuati a tutela della Salute Pubblica dal Dipartimento di Prevenzione e azioni conseguenti”. E’ stato programmato ed organizzato dal Dipartimento di Prevenzione dell’AST di Ascoli Piceno, in particolare dal Servizio Veterinario di Sanità Animale ed Igiene degli Alimenti di Origine Animale in collaborazione con l’UOC URP, comunicazione e formazione. Rivolto a Veterinari, Medici, Biologi e Tecnici della Prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro. Il corso, accreditato ECM, ha visto la partecipazione di 55 iscritti comprendenti tutte le figure professionali a cui era rivolto, provenienti dalle altre AST Marchigiane e dalle ASL Abruzzesi, ma il numero di richieste è stato notevolmente superiore.

 

 

 

 

 

 

 

 

Le finalità sono state quelle di approfondire e chiarire la normativa relativa ai controlli ufficiali e al sanzionatorio, analizzare le possibili criticità, standardizzare l’iter procedurale seguente al controllo e permettere alla autorità competente di affrontare con consapevolezza, responsabilità e determinazione le situazioni di non conformità.

Dopo i saluti del Sindaco Marco Fioravanti e del Responsabile Scientifico Dante Martella, ha presentato l’evento Giorgio Filipponi, Dirigente del Settore Prevenzione Veterinaria e Sicurezza Alimentare dell'ARS Marche.

La prima a relazionare è stata Rosa Maria Monteleone, Funzionario giuridico del Ministero della Salute (DGISAN) con “Art. 5 D.Lgs 27/2021 e istituto della diffida”.

Partendo dal Regolamento UE 2017/625, è stato analizzato l’adeguamento della normativa nazionale ad alcune sue disposizioni quali:

1) il D.Lgs. n. 27/2021 che disciplina le due principali novità contenute nel Regolamento UE 625/17: la controperizia e la controversia;

2) il D.Lgs. n. 32/2021 che stabilisce le modalità di finanziamento dei controlli ufficiali;

3) il D.L. n. 42/2021 che ripristina urgentemente alcuni articoli della L. n. 283/1962 nonché delle relative disposizioni esecutive di cui al D.P.R. n. 327/1980, che erano stati abrogati dal D.Lgs. n. 27/2021 al fine di evitare che rilevanti settori relativi alla produzione e alla vendita delle sostanze alimentari e bevande restassero privi di tutela sanzionatoria penale e amministrativa;

4) Conversione in legge n. 71/2021 del D.L. n. 42/2021 con aggiunta di modifiche all’originario articolo 1 sulla questione controperizia/controversia e sull’istituto della diffida nel settore agroalimentare. La diffida, istituita nel 2014, ha subito modifiche con la suddetta legge.